Categoria: Lezioni di disegno

Il tratteggio

Il tratteggio

Il tratteggio è un esercizio all’apparenza molto semplice ma che in se racchiude la potenzialità di sciogliere la mano dell’artista. Caratteristica fondamentale per chi ama disegnare o si avvicina per la prima volta al mondo del disegno. In pratica, per sciogliere la mano su di un foglio bianco disegnate tante linee uguali, di uguale spessore e direzione. Potete variare in seguito lo spessore del tratto esercitando una pressione maggiore della matita sul foglio. Inoltre si può eseguire lo stesso esercizio con le linee curve. Incrociando poi i vari tratteggi si possono ottenere degli effetti che si chiamano “Texture”, molto utili ad esempio in uno schizzo a matita, a penna o per arricchire una tavola a fumetti. Vi occorreranno solo una matita hb e fogli bianchi. Non stancatevi mai di esercitarvi… credetemi vi torneranno utili per le prossime lezioni!

La mia agenda!

Buongiorno cari lettori,. Questa mattina vi posto un video tutorial su come fare un’agenda handmade! Ho scelto un semplice quaderno ad anelli giallo (il mio colore preferito) e per la copertina ho attaccato degli stickers colorati. Mi piace tantissimo il tema della cornice vuota (se mi seguite avrete letto il post dedicato!).Le copertine interne le ho realizzate riutilizzando i cartoncini che si trovano nei pacchi di fogli ( non si butta nulla) rivestendoli con carta adesiva a fantasia avendo cura di rinforzare gli angoli con i washi tape ovvero nastri adesivi stampati, di seguito ho applicato le etichette today, notes. Ho riciclato un ritaglio di giornale artistico avente come soggetto l’angelo musicante del Rosso Fiorentino per la sezione schizzi. In ultimo con un divisore rosa ho fatto la rubrica telefonica, come dicevano gli antichi ” Verba volant Scripta manent!” la carta serve sempre!!! I plastibor mi servono per inserire foglietti volanti, appunti ecc…Bene mi auguro di avervi stimolato la creatività, forza mettetivi all’opera!!!!

Categories: Lezioni di disegno Tags: Tag:,

Sacchettino Saint Seiya

Per realizzare il sacchetto porta oggetti vi serviranno pochi materiali e tanta fantasia! Io ho scelto di disegnare il simbolo dello scettro di thule di lady Isabel personaggio dei cavalieri dello zodiaco ma voi potrete scegliere un qualsiasi decoro, un fiore, un’iniziale, un piccolo animaletto e tanto altro. Mi sembrava un modo carino per riutilizzare un sacchetto di un battesimo! ma ora passiamo alla pratica.

Occorrente

  • sacchetto di cotone
  • colori per stoffa
  • matita f
  • giornali
  • mollette
  • ferro da stiro

Per prima cosa inserite i ritagli di giornale nel sacchettino per evitare che il colore si trasferisca sul retro inoltre vi farà da base per disegnare meglio, fissatelo ai lati con le mollette da bucato

Una volta disegnato il soggetto passate a colorare avendo l’attenzione di iniziare dal colore più chiaro per passare allo scuro. Procedete con molta attenzione poichè ho notato che i colori sbordano un pochino! Si asciugano presto e…sorprendentemente si mescolano tra loro con facilità! Una volta ultimato lasciate asciugare una mezz’ora poi fissate il disegno con il ferro da stiro a secco a media temperatura avendo cura di schermarlo con un panno. Divertitevi a creare tanti sacchettini magari per qualche festività speciale o solo per gratificare voi stessi! Mi raccomando sorridete questo è il segreto per creare cose belle!!!

Buona Pasqua!

Art by Tiziana Gissi

Tanti auguri di Buona Pasqua a tutti.
Le campane della chiesa, mi fanno da dolce e allegro,sottofondo nel silenzio generale della mattinata scaldata dai raggi del sole caldo.Certo una giornata particolarissima ai tempi del coronavirus che ci costringe a casa in quarantena ma…per sorridere un momento basta poco a mio avviso, ad esempio: guardare i coniglietti segnaposto!!! Ho preso un semplice foglio d’album ruvido, per avere un effetto sfumato della matita e disegnare tutto qui, un mio modo sempre efficace per stare bene. Sorridiamo e scacciamo via la tristezza, prendete un colore e disegnate ciò che il vostro cuore vi suggerisce, credetemi vi sentirete subito meglio! Il colore è vita ed espressione di sè dunque…colorate la giornata!!!

Grafite acquerellabile Derwent

Matite grafite acquerellabili Derwent

Le matite grafite acquerellabili Dewent sono molto pratiche perché permettono di essere utilizzate sia asciutte quindi in modo tradizionale sia acquerellate. Nel secondo caso si ottengono effetti molto interessanti come ad esempio una scala di grigio tenue, ovvero varie sfumature di tale colore (non pensate al libro omonimo mi raccomando!!!). Si trovano nei negozi di belle arti oppure on line, vendute ad un prezzo ragionevole in una elegante scatola di metallo composta da sei matite: due hb light, due matite 4b medium ed infine due matite 8b dark più un temperamatite. Le uso già da un po con risultati soddisfacenti perché posso sia realizzare un disegno finito sia uno schizzo veloce e scegliere se lasciarlo secco oppure divertirmi ad acquerellarlo sia tutto o solamente alcuni dettagli! La carta va bene sia liscia che ruvida, non ha problemi di resa. L’effetto finale è veramente carino vi lascio un esempio… Vi consiglio di provarle perché potreste scoprire i molteplici usi di una semplicissima matita nera da tenere sempre a portata di mano. Il soggetto lo lascio alla vostra fantasia…divertitevi con una natura morta, un ritratto sfumando solo le ombre del viso, un disegno manga, animali…

La mia paperella schizzata e acquerellata Art Tiziana Gissi

Esercizio

 Per farvi iniziare subito, subito, vi lascio un disegno da scaricare. Dovete   ombreggiarlo, fate così colorate i contorni con la matita hb e sfumate poi usando la 4b ripassate e sfumate, In ultimo definite i contorni con la matita 8b mi raccomando siate leggeri altrimenti potreste macchiare tutto il disegno. Ora scegliete se acquerellarlo o no!!!

Postatemi i vostri lavori sia su facebook colorechepassione che qui sotto vi aspetto!!!!