Gridare amore dal centro del mondo

«Amare una persona significa pensare che lei viene prima di tutto il resto. Se non avessimo abbastanza cibo, darei a te la mia parte. Se avessimo pochi soldi, piuttosto che acquistare qualcosa per me, comprerei quello che tu desideri. Se mangi qualcosa di buono tu, è come se avessi la pancia piena anch’io, se sei felice tu, allora lo sono anch’io. Questo significa amare una persona.»
Kyōichi Katayama.

In questi giorni di quarantena forzata ho deciso di riordinare la libreria sia dei manga che dei libri! L’occhio o forse il cuore hanno guidato la mia mano verso questo titolo “Gridare amore dal centro del mondo” una struggente e intenda storia d’amore ambientata negli anni 80 del secolo scorso. La storia narra l’amore tra Sakutaro e la dolce Aki, all’apparenza una storia come tante amore tra due adolescenti di 17 anni , la loro prima volta, battiti è sussulti ingenui che molto presto saranno sconvolti dalla terribile malattia che colpisce Aki. La leucemia. La co protagonista è costretta a non poter vedere il suo Sakutaro che nonostante tutto non l’abbandono ma anzi cerca di esaudire il suo ultimo desiderio ovvero andare in Australia. Il centro del mondo purtroppo la malattia non consente questo viaggio…. Non voglio aggiungere altro perchè vale la pena leggerlo. Lo stile del manga è pulito, lineare senza uso di retino adatto a raccontare la storia. Il libro aggiunge parti mancanti…..quindi tutto da scoprire!!!!

Come considerazione personale mi ha emozionato tanto….mi sono scoperta a sentire le lacrime sul viso senza accorgermene! Mi ha toccato l’anima perché l’amore è la forza che guida la vita ❤ sarò un’inguaribile romantica!!!

Categories: Libri Tags: Tag:,