In punta di scarpette

La vita della piccola Cloè trascorreva serena con il variare delle stagioni, certo l’inverno erano pesante da sopportare ma quando giungeva la primavera tutto si trasformava, ed allora la gioia s’impossessava del suo piccolo cuore. Per andare a scuola doveva percorrere un lungo tratto di cammino tra sentieri innevati e per sentire meno freddo  immaginava di trasformarsi nella principessa delle nevi! Cloè, era una bambina allegra, solare e sognatrice. Osservava il mondo circostante con grandi occhi curiosi e brillanti per imparare quanto più poteva!

Un giorno, i suoi insegnanti avevano accompagnato le scolaresche a teatro dove avrebbero assistito al balletto “Lo schiaccianoci”. Cloè era trepidante perché amava la danza ed avrebbe voluto realizzare il suo sogno, diventare “etoile” e poter ballare su di un grande palcoscenico, libera di volare ed esprimere il suo cuore. Scende il silenzio. Nell’aria si odono le prime note, ora è lei la prima ballerina, ipnotizzata dal palcoscenico osserva lo schiaccianoci a forma di soldato che viene donato alla protagonista dal mago, la fata confetto, la battaglia tra i topi e i soldati del principe schiaccianoci. E come in tutte le favole il lieto fine è d’obbligo. L’esercito del principe sconfigge quello dei topi.

Il suo sogno non finisce perché a distanza di tempo, guardandosi allo specchio, adulta, ricorda la piccola sognatrice che con tanti sforzi ha infine realizzato il suo più desiderio. Ballare in punta di scarpetta.

Categories: Galleria Tags: Tag:,