Tag: acquerelli

Acquerelli giotto

Gli acquerelli della Giotto sono noti a tutti li usiamo dai tempi della scuola per questo alle volte i professionisti li snobbano! Non sono da sottovalutare poiché hanno la caratteristica di essere estremamente pigmentati e coprenti, si possono tranquillamente paragonare alle tempere. Si miscelando benissimo tra loro, Usati per colorare i disegni manga sono fantastici rendono l’idea cartone animato ma nulla vieta di usarli per un’estemporanea di pittura! Un modo più leggero e sfumato di usarli. sS trovano facilmente in cartoleria e non solo, per iniziare consiglio la scatola da 12 cialde, l’unica pecca è il pennello contenuto nella scatola di pessima qualità. Vi consiglio di acquistarne un paio uno piccolo tipo 3 e uno medio tipo 5 a setola sintetica. Rendono al meglio su carta ruvida e semiruvida non necessariamente di marca. Bene ora non vi resta che correre in cartoleria e divertirvi a dipingere!!!!

Mirko e i bee-hive

Mi è sempre piaciuto il cartone animato “Kiss me Licia” ho disegnato Mirko, utilizzando gli acquerelli della Giotto perché volevo un effetto colore pieno ed opaco.  Ripassandolo poi con il pitt artist pen a punta pennello per mantenere la morbidezza del drappeggio.

Categories: Fan art Tags: Tag:, , , ,

Inktense

No Comments

Matite Inktense

Le matite acquerellabili inktense della Derwent sono davvero ottime! Parto subito con il dire che le uso già da un bel po di tempo, vi consiglio di guardare la sezione schizzi per notare gli effetti che si possono ottenere. Hanno la resa degli inchiostri, da qui il nome inktense e si rifanno all’arte orientale per cui si prestano benissimo al disegno manga! Io ho la scatola da 72 colori ma vi posso assicurare che con la tradizionale  da 12 colori potete ottenere risultati soddisfacenti poiché si miscelano benissimo tra di loro creando tante tonalità. Provatele non solo sulla carta da acquerello sia di media che alta grammatura, ruvida per un effetto sfumato invece sulla carta liscia per un effetto più definito.Basta pochissimo colore usato con la matita per “campire” spazi ampi, sfumandolo fino ad ottenere la trasparenza del tradizionale acquerello. Un’altra caratteristica consiste nella possibilità di eseguire “velature” di colore in momenti diversi senza “impastare” il colore steso in precedenza, cosa che con le normali matite acquerellabili succede.Osservate il disegno sopra: ho colorato il foglio direttamente con le matite, sfumato con l’acqua, lasciata asciugare ed in un secondo momento prelevando il colore direttamente dalla punta con il pennello ho disegnato i vari soggetti. Noto che variando la pressione del pennello ottengo linee continue e spesse senza faticare!! Insomma una meraviglia 💜 li stra-consiglio 😄 li potete trovare sia nei negozi di belle arti che in rete sono di facile reperibilità sono sicura che non ve ne pentirete!!!

Navigando a natale!

No Comments

Oggi è Santo Stefano ed io cosa faccio? Dipingo barchette ovviamente! quale soggetto più appropriato al periodo?! È da ridere ma tutto nasce dall’idea per un regalo, allegro e colorato, non si ha voglia di pensare alla tecnica, al virtuosismo o altro ma semplicemente al piacere di prendere il colore e … divertirsi, in pratica un momento antistress! Acquerelli (Sennelier, sono un’ amore, li adoro follemente), barchette in serie, un soggetto geometrico, con le vele altrettanto schematiche ma il divertimento dell’artista si vede nel colore, nella pennellata, parto da un’idea che non so dove mi condurrà, un viaggio appunto! Se mi dovessero chiedere: cosa hai fatto a Natale? risponderei: un viaggio fantasioso! Relax con musica di sottofondo, alle volte non serve arrovellarsi per stare bene, una sorta di ribellione al consumismo sfrenato, all’esserci forzato per affermare il proprio status quo. Forze sprecate inutilmente a parer mio, edonismo inutile, banale come pensiero probabilmente! W la libertà di pensiero e buon feste!!!