Tag: arte

L’album dei ricordi

L’album dei ricordi

Ieri sera in televisione ho visto un film molto carino, semplice nella trama ma ricco di contenuti! Si chiama “L’album dei ricordi” la protagonista Chloè. una fotografa. in cerca del vero amore un giorno in un mercatino delle pulci trova un album che racconta la storia di due innamorati. Resta talmente colpita che decide di scoprire chi siano quelle persone…entra in un bar e conosce Gab, aitante barista, avvocato, il quale si lascia coinvolgere dalla ricerca attraverso luoghi, persone e ricordi mai sopiti del tutto. I due vecchi innamorati, Sara e Jack, si ritrovano dopo tanti anni e nonostante le diffidenze iniziali si arrendono all’ inevitabilità del sentimento. Un sentimento che coinvolge anche i giovani protagonisti…inutile dirvi il finale, sono un’inguaribile romantica!!!!

Mi ha colpito molto il film perché ormai non si usano più gli album fotografici, se non in occasioni particolari ad esempio i matrimoni. Scattiamo centinaia di foto anche senza un motivo pur di avere un like sui social. Con la carta devi pensare bene a cosa stampare, a quali ricordi tieni effettivamente di più è sempre un piacere riaprire un libro a distanza di anni e vedere vecchi amici, parenti, amori, luoghi e pensieri scritti sul momento e tante volte dimenticati, batte sempre il cuore!!!!  Penso proprio che andrò a comprare un bel quaderno e lo riempirò con delle bellissime foto, una mia carissima amica di nome Vanda, ama follemente scattare foto e regalarle agli amici hanno un valore aggiunto…ha proprio ragione!!!

L’amicizia che dono prezioso!!!!

Niente vi lascio e…. clik clik scatto!!!!!

Categories: Diario Tags: Tag:, , ,

ricordi delle medie!

Stamattina cercando tra vecchi disegni cosa mi capita di ritrovare??? Esercitazioni delle scuole medie! Il mio primo fumetto colorato con i colori a matita e ispirato al film “La bella e la bestia” che adoravo e la quadrettatura….confesso di averla sempre odiata profondamente! Giustamente serve per capire la tecnica, l’uso del colore ecc…. ma da piccola volevo solo dipingere non mi interessava altro!!! Il colore come fonte primaria di espressione dell’anima. Che tenerezza, un tuffo nel passato, mi ricordo l’ora di artistica che aspettavo con ansia, la cartellina piena di fogli, righe, squadre, colori, le compagne di classe. I sogni, le speranze di una ragazzina sognatrice.

eccolo qua il mio primo esperimento fumttoso chiaramente ispirato al film “La bella e la bestia”
La mia prima quadrettatura il campo di grano di Van Gogh….una cosa semplice!!!!
Categories: Diario Tags: Tag:, , , ,

Atena Parthenos

S

La statua di Atena Parthenos, atena la vergine, è giunta sino a noi grazie a delle copie rinvenute nei pressi dell’acropoli di Atene, città dedicata alla dea. La statua era collocata al centro del Partenone e ricoperta d’oro, alta circa 12 metri, scolpita da Fidia nel 438 a.c. purtroppo secondo gli storici la statua fu bruciata diverse volte nel corso dei secoli e ricostruita. Atena è rappresentata come una guerriera, vestita con un peplo chiuso da un medaglione raffigurante Medusa. Il capo cinto da un elmo ornato da un cavallo e sui cimieri spiccano una sfinge e dei grifi alati. Nella mano destra troneggia la Nike, ovvero la vittoria e nella mano sinistra lo scudo, dal diametro di 4 metri al cui interno è nascosto il serpente Erittonio, sacro alla dea.

Nel mito greco era figlia di Zeus, dea della giustizia e rappresentava l’intelligenza che crea. La genialità del pensiero, dell’industria e del lavoro. Fu lei ad insegnare agli uomini a costruire navi, ad innalzare i templi, a tessere e a ricamare stoffe dagli splendidi colori. Inventò anche il flauto ma quando vide che gonfiava orribilmente le guance sdegnata lo gettò via.

Una piccola curiosità per farvi sorridere…. La statua di Atena compare nel film “Percy Jackson e gli dei dell’olimpo” il protagonista si reca al tempio riprodotto a Nashville dove si trova la statua a grandezza originale.

Come non ricordare il bellissimo cartone animato “I cavalieri dello zodiaco”? Le mitiche gesta di un gruppo di ragazzi votati al culto della giustizia, guidati dalla dolce lady Isabel reincarnazione della dea Atena e pronti a tutto per farla trionfare!

i cavalieri dello zodiaco

Giornata del gatto 💖

Oggi è la giornata nazionale del gatto, per festeggiare ho pensato al bellissimo quadro di Matisse, un’artista colorato e poliedrico! Adoro i gatti e gli artisti li hanno sempre amati , mi viene i mente la scrittrice Colette che oltre a possedere u certosino gli dedicò un libro “La gatta oppure penso al gatto nero di Toulouse Lautrec, famoso il suo manifesto insomma gli esempi sono tanti una cosa è certa… li adoro!!!!

Categories: Diario Tags: Tag:, , ,

Corso di manga

No Comments

Sono davvero felicissima, stamattina accendo il pc e trovo questa bellissima locandina fatta dai responsabili dell’associazione culturale insieme di bellizzi, La locandina del mio corso di disegno manga, si parte dalle basi del disegno, accenni storici, fino ad arrivare alla creazione di una storia. aperto a tutte le persone di tutte l’età, yeeeeeee non vedo l’ora di cominciare!

Categories: Diario Tags: Tag:, ,

Pensando al Grande Gatsby

No Comments

 


Non saprei spiegare quanto mi piace questo quadro! Ho messo il mio cuore e la passione per i ruggenti anni 20′, pensando al Grande Gatsby! potrei dire che lei è la migliore amica di Daisy!!! Ricordate la brunetta?Vi piace il film? Io li ho visti entrambi e confesso di preferire l’interpretazione di Robert Redford. Molto intensa e più fedele al romanzo!Tornando al dipinto ho lavorato su di un cartone telato ovale, adoro, facendo prima una base di colori acrilici, polycolor opachi, di seguito ho dipinto i rami fioriti e la  “flappers” con una leggiadra farfallina a rappresentare i suoi pensieri! Cosa posso dire? mi stra-piace!!!! voi che dite?!

 

Quadretto porta appunti

No Comments

Quadretto porta appunti

 

Occorrente:

  • Quadretto
  • Colori acrilici
  • Spugnette da decoupage
  • Nastro
  • Graffette colorate
  • Farfalle di carta
  • Colla a caldo
  • Forbici
  • Piedistallo misura piccola

 

Per realizzare il quadretto serve come prima cosa liberare la mente, prendere i colori acrilici metterli sul piatto e mescolare!

Ho deciso di realizzare un soggetto acquatico, iniziando dalla base blu tamponando leggermente per strati, fermandomi ogni volta per vedere   l’intensità giusta. Il celeste con un tocco di grigio per il cielo, il giallo per definire la linea dell’orizzonte. Con il verde ho definito le masse, con il bianco le nuvole. La particolarità consiste nel non aver usato i pennelli ma solo le spugnette da decoupage, noto una differenza notevole poiché il colore mescolato è sfumato, leggero sulla tela, Il rosa si percepisce leggermente giusto un riflesso della luce sulle onde, con tocchi leggeri.

Una volta asciugato, non ho applicato lo spray lucido perché volevo lasciare un effetto opaco ma se vi piace usatelo.

Per realizzare le graffette, mettete a scaldare la colla a caldo e con un punto attaccate la farfalla sulla parte alta… pronta!

Adesso prendete il nastro a misura e decidete a che altezza posizionarlo, fissatelo sia dietro al quadro che ai lati, per sicurezza, non tendetelo troppo altrimenti diventa difficile mettere i foglietti o delle mollettine, volendo potete cambiare soggetto al posto delle farfalle potete utilizzare coccinelle, fiori di strass, di stoffa, stelle ecc… Tutto quello che vi viene in mente!

Il quadretto potete appenderlo al muro oppure lasciarlo con il piedistallo sulla scrivania o su di un tavolo come preziosità, regalarlo alle amiche, farlo fare ai bambini come lavoretto in una parola le possibilità sono infinite! Divertitevi!!!