Tag: matite

Matita f

La matita f ha una mina dura che ben si presta al disegno tecnico, ai dettagli, i tratteggi, a impostare le tavole e i personaggi. Non sbava, si sfuma facilmente ottenendo un grigio chiaro anche ripassandolo più volte non ci si sposta da suddetta gradazione cromatica. Non ha la varietà della sia sorella più grande…La matita hb! La consiglio quando volete disegnare sogni o emozioni soavi 💖

Categories: Tutorial Tags: Tag:,

Illustrazioni in mente

No Comments

Stamattina prima di pranzo per rilassarmi un poco ho preso il blocco per acquerello, le matite inktense ed ho schizzato questa ragazza, senza impostare con la matita hb tutto senza gomma inoltre mi trovo comodissima con il pennello serbatoio della pentel è fantastico, bisogna fare una statua all’inventore!!!🤣🤣🤣🤣 il pensiero mentre disegnato era rivolto alla mia illustratrice preferita, Akemi Takada 💜 adoro come usa il colore, leggero, soave, sfumato. Penso proprio che in estate la studierò bene bene!!!

Categories: Diario Tags: Tag:, , , ,

Chobin

No Comments

Oggi su instagram sono stata taggata in un gioco troppo sfizioso ovvero #noerasechallenge si disegna un personaggio usando la matita senza usare la gomma! Cosa buffa ho iniziato a canticchiare la sigla di Chobin principe stellare😄 quindi… eccolo qua 💙

 

Categories: Schizzi Tags: Tag:, ,

Inktense

No Comments

Matite Inktense

Le matite acquerellabili inktense della Derwent sono davvero ottime! Parto subito con il dire che le uso già da un bel po di tempo, vi consiglio di guardare la sezione schizzi per notare gli effetti che si possono ottenere. Hanno la resa degli inchiostri, da qui il nome inktense e si rifanno all’arte orientale per cui si prestano benissimo al disegno manga! Io ho la scatola da 72 colori ma vi posso assicurare che con la tradizionale  da 12 colori potete ottenere risultati soddisfacenti poiché si miscelano benissimo tra di loro creando tante tonalità. Provatele non solo sulla carta da acquerello sia di media che alta grammatura, ruvida per un effetto sfumato invece sulla carta liscia per un effetto più definito.Basta pochissimo colore usato con la matita per “campire” spazi ampi, sfumandolo fino ad ottenere la trasparenza del tradizionale acquerello. Un’altra caratteristica consiste nella possibilità di eseguire “velature” di colore in momenti diversi senza “impastare” il colore steso in precedenza, cosa che con le normali matite acquerellabili succede.Osservate il disegno sopra: ho colorato il foglio direttamente con le matite, sfumato con l’acqua, lasciata asciugare ed in un secondo momento prelevando il colore direttamente dalla punta con il pennello ho disegnato i vari soggetti. Noto che variando la pressione del pennello ottengo linee continue e spesse senza faticare!! Insomma una meraviglia 💜 li stra-consiglio 😄 li potete trovare sia nei negozi di belle arti che in rete sono di facile reperibilità sono sicura che non ve ne pentirete!!!

Una dama del medioevo

No Comments

 

Leggendo ultimamente mi viene spontaneo disegnare! in questo caso ho ritratto una dama del quattrocento, con i capelli rossi ed un carattere focoso, per cui ho preso le matite softcolor della stabilo anche se ahimè… sono ormai fuori produzione, non oso immaginare la sciagura di quando finiranno! coadiuvate dalle matite Derwent. Il tocco in più consiste nell’usare i pastelli morbidi della Jaxell. Inutile dirvi che per fissare il tutto ho usato la lacca per capelli a tal proposito poi vi spiegherò cosa mi è capitato!!! Solo io!!!!!