Tag: quadro

Compartimento C

Edward Hopper Compartimento c 1938

In questa fresca serata estiva con il vento che entra leggero dalla finestra, portando con se profumi di campagna, il mio cuore è stato colpito da questo quadro intitolato “Compartimento C” del pittore statunitense Edward Hopper. Ultimamente mi capitano spesso sotto gli occhi!!! Pensate che hanno utilizzato un suo quadro anche in uno spot pubblicitario dedicato alle macchine. Un pittore particolare di fine ottocento inizi novecento che si ispirava al movimento degli impressionisti, lui diceva: “non dipingo quello che vedo, ma quello che provo”.
Mi piace molto l’uso del colore perchè esprime un momento di realtà enigmatica. Mi ispira un sentimento di solitudine, chissà cosa legge la donna, è felice? è pensierosa per qualcosa che la preoccupa? è innamorata? sente la mancanza di qualcuno? torna a casa? va al lavoro? quale sarà la sua destinazione? Tutte queste domande affollano la mia mente e voi cosa provate osservandolo? Vi auguro una buona e serena notte!

Categories: Diario Tags: Tag:, , ,

Quadretto porta appunti

No Comments

Quadretto porta appunti

 

Occorrente:

  • Quadretto
  • Colori acrilici
  • Spugnette da decoupage
  • Nastro
  • Graffette colorate
  • Farfalle di carta
  • Colla a caldo
  • Forbici
  • Piedistallo misura piccola

 

Per realizzare il quadretto serve come prima cosa liberare la mente, prendere i colori acrilici metterli sul piatto e mescolare!

Ho deciso di realizzare un soggetto acquatico, iniziando dalla base blu tamponando leggermente per strati, fermandomi ogni volta per vedere   l’intensità giusta. Il celeste con un tocco di grigio per il cielo, il giallo per definire la linea dell’orizzonte. Con il verde ho definito le masse, con il bianco le nuvole. La particolarità consiste nel non aver usato i pennelli ma solo le spugnette da decoupage, noto una differenza notevole poiché il colore mescolato è sfumato, leggero sulla tela, Il rosa si percepisce leggermente giusto un riflesso della luce sulle onde, con tocchi leggeri.

Una volta asciugato, non ho applicato lo spray lucido perché volevo lasciare un effetto opaco ma se vi piace usatelo.

Per realizzare le graffette, mettete a scaldare la colla a caldo e con un punto attaccate la farfalla sulla parte alta… pronta!

Adesso prendete il nastro a misura e decidete a che altezza posizionarlo, fissatelo sia dietro al quadro che ai lati, per sicurezza, non tendetelo troppo altrimenti diventa difficile mettere i foglietti o delle mollettine, volendo potete cambiare soggetto al posto delle farfalle potete utilizzare coccinelle, fiori di strass, di stoffa, stelle ecc… Tutto quello che vi viene in mente!

Il quadretto potete appenderlo al muro oppure lasciarlo con il piedistallo sulla scrivania o su di un tavolo come preziosità, regalarlo alle amiche, farlo fare ai bambini come lavoretto in una parola le possibilità sono infinite! Divertitevi!!!