Van Gogh a Padova

In questi giorni a Padova si svolge la mostra, prorogata fino al 6 giugno, dedicata al grandissimo Artista Vincent Van Gogh i colori della vita, al centro San Gaetano. Ho realizzato un sogno di bambina visitandola. Un percorso che inizia dai primi disegni realizzati sperimentando diverse tecniche, dal gesso all’acquerello passando per la quadrettatira. incredibile che si vedano ancora i tratti!!! Una mano grossolana ma che lascia intuire la voglia di apprendere da altri pittori tutto quello che poteva. Sono rimasta esterefatta dinnanzi alle opere di Signac e Seurat, fondatori del puntiniamo, quadri soavi, colori tenui accostati con pochi tratti ben scelti. Gauguin è stato un’esplosione di colore! Il grafismo delle xilografie di Hiroahige aryista amato da Voncent. Durante il percorso svoltosi in 7 sale colme di opere meravigliose fiori, campi di grano, ritratti degli amici di Arles, il suo famosissimo autoritratto passando per il periodo giapponese, l’omaggio a Delacroix. quasi non riuscivo a capacitarmi di tanta bellezza! Poi il declino della malattia e la tragica fine mi hanno colpito il cuore. Ho pianto perché ho pensato a quanto dolore abbia potuto provare, nella solitudine del suo cuore. Suicidarsi in un campo di grano, avendolo dipinto poco prima mi ha toccato corde profonde.Nella sua giacca furono trovati la lettera da spedire al suo amatissimo fratello Thèo e una spiga di grano.Il colore giallo che lo caratterizza. Alla fine era un’anima inquieta, sola ma desiderosa di amore, amicizia e tanta voglia di dipingere. Caro lettore sono sempre più convinta che Vincent ovunque si trovi sia contento dell’affetto dei suoi mille estimatori. Consiglio vivamente di andarla vedere, il vostro animo sarà più felice.

Categories: In viaggio con Tizzi Tags: Tag:, ,